La consegna a domicilio in Corea è molto popolare e questo già da prima della pandemia, che ha permesso al servizio di delivery di crescere ulteriormente. Le applicazioni che permettono di effettuare una consegna a domicilio in Corea sono molto simili a quelle che possiamo trovare in Italia: presentano infatti vari ristoranti e prevedono una consegna entro poco tempo del cibo ordinato presso un indirizzo entro un determinato raggio di chilometri. Ma quali sono le differenze con le app italiane? In questo articolo cerchiamo di proporre una mini guida alla consegna a domicilio in Corea, segnalando le caratteristiche principali e le app più popolari.

Come funziona la consegna a domicilio in Corea

Come abbiamo detto, le applicazioni per il delivery in Corea funzionano in modo molto simile a quelle in uso in Italia. Una volta selezionato un ristorante e deciso cosa ordinare, si procede con l’ordine inserendo il proprio indirizzo. È possibile pagare in contanti alla consegna (ma questa opzione non è sempre disponibile), tramite carta di credito coreana (solo raramente sono accettate quelle straniere) oppure tramite credito telefonico o KakaoPay. KakaoPay è un credito associato al proprio account Kakao Talk, l’applicazione di messaggistica più utilizzata in Corea, e con esso è possibile pagare quasi ovunque. Da stranieri in Corea, però, il metodo più semplice resta comunque quello di pagare in contanti alla consegna quando disponibile.

È possibile ordinare a qualsiasi orario, anche a notte fonda. Magari non tutti i ristoranti presenti sull’app saranno aperti e disponibili a quell’orario, ma ci sarà comunque molta scelta per soddisfare anche i nottambuli. La Corea infatti è un paese che non si ferma mai.

Un’altra caratteristica molto comoda del delivery in Corea è la presenza di svariati punti di ritiro in parchi e luoghi pubblici. Se vuoi quindi improvvisare un picnic nel luogo in cui ti trovi, basta ordinare tramite l’applicazione di consegna, selezionare il punto di ritiro più vicino a te (che molto probabilmente disterà pochi passi) e recarsi lì ad aspettare il driver, che comunque comunicherà in anticipo l’orario di consegna.

Delivery in Corea

Cosa ordinare tramite consegna a domicilio in Corea

Gli ordini più amati sono sicuramente il pollo fritto e la pizza, che sono i più popolari anche per i picnic. Non mancano però anche i grandi classici della cucina coreana, tra cui svettano tteokbokki (una sorta di gnocchi di riso in condimento piccante), jokbal (zampe di maiale in salsa di soia e spezie), jjimdalk (pollo al vapore con verdure e noodles, il tutto marinato in salsa di soia) e donkatsu (una sorta di cotoletta di ispirazione giapponese). Infine, non possono mancare i vari fast food e le varie catene di coffee shop: si può infatti ordinare a domicilio anche semplicemente il caffè o qualsiasi altra bevanda calda.

Le app più popolari 

Per scaricare un’applicazione per la consegna a domicilio in Corea, basta semplicemente digitare 배달 (baedal, cioè appunto “consegna a domicilio”) nell’app store e scegliere tra le tante proposte. Le app più popolari sono sicuramente Coupang Eats e 배달요기요. La seconda è disponibile soltanto in coreano, quindi è consigliata solo se conosci già un minimo la lingua. Ne esistono poi molte altre, come per esempio 배달의민족 e 배달통. Tutte queste applicazioni richiedono però di inserire il proprio numero di telefono coreano, quindi come fare se non lo si ha ancora?

Un’applicazione in inglese che non prevede l’inserimento del numero di telefono coreano è Shuttle Delivery. Con questa applicazione si può accedere anche tramite Facebook e non è necessario inserire il proprio numero di telefono.

Speriamo che questa mini guida sulla consegna a domicilio in Corea ti sia stata utile e non vediamo l’ora di sapere cosa ne pensi!

Per altre informazioni e curiosità sulla Corea, continua a seguire il blog di Go! Go! Hanguk e non esitare a contattarci per vivere e studiare in Corea.