La musica K-pop è sempre più popolare negli ultimi tempi, se sei appassionato della cultura coreana ne avrai sicuramente sentito parlare. Questo fenomeno non è solo limitato alla Corea ma sta avendo successo ovunque. Ormai gli artisti K-pop fanno tournée in giro per il mondo, acclamati come delle star, ed è facile capire il perché. Queste boy e girl bands sono composte da ragazze o ragazzi bellissimi, dalla pelle perfetta senza difetti, abiti all’ultima moda e pettinature eccentriche. Per questi motivi il K-pop sta diventando sempre più conosciuto in tutto il mondo.

Ma chi è il responsabile di questo successo globale della musica coreana? Saranno i BTS (방탄소년단, Bangtan Boys), band coreana del momento che fa impazzire le sue fan in Asia e non solo, vincendo premi e partecipando a programmi TV ovunque? Saranno le Blackpink (블랙핑크) la prima girl band coreana a partecipare al leggendario festival Coachella, superando i più recenti records di visualizzazioni su YouTube? Oppure è PSY, che ha creato il tormentone mondiale di Gangam Style, pari soltanto a quello della Macarena?

Abbiamo noi la risposta: la canzone coreana popolare Arirang.

La canzone coreana popolare Arirang                        

In questa industria commerciale fatta di band K-pop che a un certo punto spariscono nell’oblio, rimane una sola certezza, una canzone popolare con il titolo Arirang (아리랑), che non scomparirà mai. Tutti i coreani di sicuro la conoscono, è come chiedere ad un italiano se conosce la canzone “Volare” di Domenico Modugno. Se poi sono di buon umore magari iniziano anche a canticchiartela! Questa canzone rappresenta l’essenza di essere coreano, è quasi più cara ai coreani del loro stesso inno nazionale. Arirang esiste da oltre 600 anni, e la sua melodia richiama alla memoria ricordi malinconici in chiunque la ascolta. Anche senza capirne perfettamente il testo, con un solo ascolto puoi capire come mai è così cara al popolo coreano.

Il testo di per sé ha qualcosa di misterioso, infatti la parola “arirang” non ha un vero e proprio significato, e ci sono diverse versioni di questa canzone, a seconda della regione. Comunque, poiché è una melodia facilmente riconoscibile, viene intonata sia da una persona che da un gruppo. I concetti base di questa canzone sono l’amore, la fratellanza e il gioco di squadra, anche nelle situazioni più difficile o di separazione. Una delle più famose letture del testo parla di due innamorati che colgono fiori sulla riva del fiume, ma sono separati e non possono incontrarsi per l’alta marea.

Le versioni più conosciute sono probabilmente “Gangwon-do Jongsei Arirang”, “Jeolla-do Jindo Arirang”, e “Gyeongsang-do Miryang Arirang”. Una versione standard di Arirang è chiamata “Gyeonggi Arirang”, molto popolare negli anni ’30 in Corea.

L’importanza di Arirang nella storia della Corea

Nel 2012 Arirang è stata inclusa nel patrimonio culturale dell’UNESCO come simbolo della Corea del sud. Questa canzone coreana popolare è diventata simbolo culturale anche della Corea del nord nel 2014, tant’è che viene organizzato un evento di ginnastica e un festival annuale che prende il nome proprio da questa canzone. In qualsiasi occasione legata alla cultura coreana, sentirai parlare di Arirang. È diventata anche un inno durante l’occupazione giapponese tra il 1910 e il 1945, oltre a rappresentare le due Coree segnata da un’unica bandiera durante le Olimpiadi di Sydney del 2000, con Arirang come sottofondo musicale.

Oltre a questo, è stata presa come canzone (non ufficiale) della coppia del mondo FIFA per i mondiali del 2002, oltre alle più recenti Olimpiadi invernali di Pyeongchang nel 2018.

Quindi, se pensi che siano le canzoni K-pop del momento a far conoscere la Corea in tutto il mondo, e a rappresentare questo Paese, sappi che prima di tutto c’è stata Arirang, nelle sue migliaia di versioni e descritta come “la canzone popolare coreana più popolare di tutti i tempi”.

Per altre curiosità o notizie sulla cultura coreana, continua a seguire il blog di Go! Go! Hanguk.