Uno dei fattori che ha permesso all’interesse per la Corea del Sud di aumentare considerevolmente all’estero sono sicuramente i K-drama, ovvero le serie tv coreane. I K-drama sono principalmente di due tipi: storici, cioè ambientati negli antichi regni della Corea, oppure moderni. Solitamente sono costituiti da una sola stagione che va dalle 16 alle 21 puntate della durata di un’ora e un quarto circa. Soprattutto quelli ambientati al giorno d’oggi seguono quasi sempre un pattern particolare, che, dopo aver visto qualche serie, si può riconoscere a colpo d’occhio.
Che tu sia un fan delle serie tv coreane o che tu ancora non conosca questo mondo, non perderti questo articolo in cui elenchiamo alcune curiosità sui K-drama.

I protagonisti dei K-drama

Trattandosi di un “drama”, in ogni serie si tratta sempre della storia d’amore tra i due protagonisti. Nei drama più classici, la protagonista femminile è sempre povera e gentile, mentre il protagonista maschile è ricco e bellissimo e i primi tempi rude e schivo. Prima della fine del drama si sa già che i due protagonisti si innamoreranno sempre.

Nel caso siano presenti anche dei secondi pretendenti, anch’essi incarneranno quasi sempre lo stesso modello. Il secondo pretendente uomo (o second lead maschile) sarà sempre gentilissimo, affascinante e riempirà di attenzioni la protagonista aiutandola sempre nel momento del bisogno. Tuttavia lei lo vedrà sempre e solo come un amico e alla fine sceglierà il protagonista, anche nel caso in cui questo la tratti male.

La rivale della protagonista sarà invece tanto bella quanto antipatica e senza scrupoli, così determinata nel raggiungimento dei suoi scopi da giocare sporco, il tutto però mantenendo un’immagine di facciata innocente. Prima della fine però verrà smascherata.

Elementi ricorrenti nella trama

Spesso i protagonisti del drama hanno avuto un’infanzia difficile e/o hanno problemi con i genitori. Questo è in parte un riflesso della rigidità della società coreana. Ovviamente ciò non significa che tutti i coreani hanno dei problemi con i genitori, però non è certo cosa poco comune. Inoltre, i genitori del protagonista ricco si opporranno sempre alla relazione tra i due, solitamente perché hanno già in mente una candidata migliore per il figlio. Per liberarsi della protagonista, spesso le offrono dei soldi chiedendole di andarsene, soldi che ovviamente verranno rifiutati.

Se il drama sta volgendo a un happy ending troppo velocemente, non cantare vittoria, perché gli imprevisti sono sempre in agguato. Si tratta solitamente di due elementi: un cancro incurabile o la perdita della memoria. Il cancro incurabile, da cui però alla fine si guarirà miracolosamente, metterà a dura prova la relazione tra i due protagonisti. A maggior ragione, la perdita della memoria impedirà a uno dei due di ricordarsi di avere mai incontrato l’altro o di averci una relazione che superi la semplice conoscenza.

Situazioni inspiegabili

I drama moderni sono solitamente ambientati a Seoul, che, come ben saprai, è una grande metropoli. Tuttavia, se i protagonisti litigano o si vedono con un’altra persona, non importa quanto sia grande la città, i due finiranno comunque per incontrarsi per caso, con tutti i malintesi che ne conseguono.

Un’altra situazione molto strana che capita nella maggior parte dei drama è il fatto di addormentarsi profondamente nelle posizioni più improbabili. Solitamente ad addormentarsi è la protagonista, che, nonostante dorma semplicemente seduta con la testa appoggiata a una mano, non si sveglierà minimamente quando il protagonista maschile la prenderà per spostarla in un posto più comodo o cercherà di coprirla.

Come abbiamo detto inoltre, la maggior parte delle volte la protagonista è molto povera. Ciononostante questo non le impedirà di avere un cellulare di ultima generazione. Impossibile capire come abbia potuto permetterselo data la sua situazione.

Un’ultima curiosità sui K-drama riguarda i baci. Sono sempre a stampo, ma nonostante ciò durano minuti interminabili, immobili e nella stessa posizione. I drama devono infatti mantenere un certo pudore, quindi guai a trasmettere un bacio lontanamente verosimile.

La mini serie Dramaworld, prodotta da Viki e presente anche su Netflix, fa una parodia dei K-drama mettendo ben in risalto tutti questi elementi. Ricordiamo inoltre che nonostante la maggior parte dei K-drama segua questi pattern, esistono anche serie che si discostano da questi modelli. Soprattutto nell’ultimo periodo stanno uscendo drama un po’ fuori dai soliti schemi, come per esempio Crash Landing on You, che parla di una donna ricca che finisce per sbaglio in Corea del Nord, e Itaewon Class, su un ragazzo che partendo da un piccolo pub nel centro di Seoul riesce a sfondare e raggiungere i suoi scopi. Leggi il nostro articolo sui migliori drama da vedere su Netflix per imparare il coreano.

Speriamo che questo articolo sulle curiosità sui K-drama ti sia piaciuto. Per ulteriori informazioni, segui il blog di Go! Go! Hanguk e non esitare a contattarci per vivere e studiare in Corea.