L’autunno (in coreano 가을, gaeul) è una delle stagioni migliori da passare in Corea. Se l’estate è troppo calda, l’inverno troppo freddo e in primavera il problema dell’inquinamento dell’aria è leggermente maggiore rispetto alle altre stagioni, l’autunno in Corea è la stagione perfetta sia come clima sia come scenari. La Corea in autunno si tinge infatti di rosso ed è uno spettacolo da non perdere. Ecco cosa aspettarsi!

I colori dell’autunno

Come ben sappiamo, in autunno le foglie iniziano a cambiare colore, ma in Corea del Sud le foglie assumono tonalità forti tra il giallo, l’arancio e il rosso acceso. Questo cambiamento è talmente sentito e ammirato dal popolo coreano che esiste addirittura un termine per indicarne il fenomeno: 단풍 (danpung, che indica appunto il colore delle foglie autunnali).

Tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, il fogliame comincia pian piano a cambiare colore fino a raggiungere un rosso acceso che ben si intona con l’ambiente circostante e crea scenari mozzafiato.

Autunno in Corea

Attività tipiche da svolgere durante l’autunno

Durante l’autunno in Corea l’attività principale consiste nell’andare a visitare i luoghi più suggestivi in cui ammirare i colori tipici della stagione. Non solo da parte dei turisti, ma anche da parte dei coreani stessi. I luoghi più visitati sono le montagne, che in Corea sono decisamente numerose, basti pensare al fatto che il totale del territorio coreano è per il 75% montagnoso. Nella stessa città di Seoul ci sono moltissimi monti raggiungibili comodamente in metropolitana.

Ecco la top 3 dei luoghi da non perdere durante l’autunno per via dei colori che assumono in questo periodo.

Seoraksan o monte Seorak (설악산)

Si trova sulla costa orientale della Corea, si affaccia direttamente sul mare ed è raggiungibile da Seoul con l’autobus o il treno in circa due ore. Si tratta della terza montagna più alta del paese e offre scenari suggestivi.

Namiseom o Nami Island (남이섬)

Si tratta di un’isoletta nei dintorni di Seoul famosa per la sua forma a spicchio di luna e per essere stata set del drama Winter Sonata. È una piccola oasi naturale lontana dal ritmo frenetico della città in cui è possibile passeggiare all’ombra di altissimi alberi che in autunno assumono appunto colori spettacolari.

Hallasan o monte Halla (한라산)

È il monte più alto della Corea e si trova al centro dell’isola di Jeju. Una volta raggiunta la vetta è possibile ammirare il lato della montagna completamente tinto dei colori autunnali.

Bungeoppang cibo coreano

Cibi tipici

I cibi tipici autunnali non differiscono molto da quelli invernali. In autunno si iniziano quindi a mangiare piatti più caldi come le zuppe. Ma una particolarità è rappresentata dal cibo di strada.

La zuppa più consumata in autunno è la zuppa di granchio o kkotgetang (꽃게탕). La si può mangiare in qualsiasi stagione, ma l’autunno è il periodo in cui viene consumata di più. Si tratta di una zuppa di frutti di mare piccante in cui viene aggiunto un granchio intero e delle verdure.

I cibi di strada più comuni di questa stagione sono:

Hotteok (호떡), una sorta di pancake coreano solitamente ripieno di cannella;

Hoppang (호빵), panino al vapore solitamente ripieno di 팥 (pat), ovvero marmellata ai fagioli rossi;

Bungeoppang (붕어빵), una pastella a forma di pesce rosso (appunto 붕어, bungeo), ripiena di marmellata ai fagioli rossi o altre farciture;

Gun-goguma (군고구마), ovvero patata dolce arrostita. La patata dolce infatti è molto consumata in Corea del Sud tanto da venire considerata anche uno snack.

Se ti trovi in Corea in autunno, non perdere l’occasione di assaggiare queste particolarità.

Per altre informazioni, segui il blog di Go! Go! Hanguk e non esitare a contattarci per vivere e studiare in Corea.