Quando si pensa alla cucina coreana, uno dei piatti più conosciuti e che subito salta alla mente è il bibimbap. Il nome di questo piatto deriva da bap, ossia 밥 (riso), unito al verbo bibida (비비다), che significa “mescolare”. Si tratta infatti di un piatto a base di riso ricoperto da molti altri ingredienti e prima di iniziare a mangiarlo si deve mescolare. Da qui appunto il nome.

Esistono diverse varianti di bibimbap, tra cui quella vegetariana, quella con carne (cruda o cotta) o quella con frutti di mare, e le verdure presenti sono diverse.

Le varianti più famose della ricetta del bibimbap sono due: il dolsot bibimbab (돌솥 비빔밥) e il Jeonju bibimbap (전주 비빔밥). Il primo, più che per gli ingredienti, si differenzia dalle altre per il piatto in cui è servito. Si tratta infatti di una ciotola di pietra calda in cui il riso continua a cuocere così da diventare leggermente croccante. Il secondo è considerato tra le migliori varianti in assoluto. È una specialità della città di Jeonju, situata a sud-ovest, e la sua particolarità è che il riso viene cotto nel brodo di manzo invece che nell’acqua, così da risultare più gustoso. È inoltre accompagnato da molti contorni.

Ci sono varie teorie sull’origine del bibimbap. Alcuni credono che sia semplicemente un piatto nato dall’esigenza di sbarazzarsi degli avanzi, mettendoli tutti insieme in un piatto unico. Secondo altri, nasce dalla pratica di mescolare in una ciotola le varie offerte di cibo per i riti ancestrali. Quel che sappiamo per certo, è che il bibimbap è un piatto molto saporito, così tanto che veniva servito anche ai re.

Ma come si prepara? In questo articolo ti diamo la ricetta del bibimbap classico.

Piatto di bibimbap coreano

Ingredienti (per una porzione)

  • Una porzione di riso (circa 80 g)
  • 35 g di carne trita (da omettere se preferisci la versione vegetariana)
  • 80 g di spinaci
  • 100 g di germogli di soia
  • 30 g di funghi
  • 40 g di carote tagliate a julienne
  • 1 uovo
  • Salsa di soia
  • Olio di sesamo
  • Uno spicchio d’aglio
  • Gochujang, cioè la salsa piccante (a seconda di quanto lo vuoi piccante. Si può anche non mettere)

Procedimento

Nella più classica ricetta del bibimbap, fai prima bollire il riso e nel frattempo prepara gli altri ingredienti.

Lava bene gli spinaci e sbollentali in acqua salata per 30 secondi. Dopodiché salali, strizzali e tagliali a striscioline.

Taglia a fettine i funghi e falli saltare in padella con un po’ d’olio per 3/4 minuti.

Lava i germogli di soia e falli saltare in padella con un po’ d’olio di sesamo per circa un minuto.

Trita lo spicchio d’aglio e mischialo in una ciotola con la carne, un po’ di salsa di soia, due cucchiaini di olio di sesamo e un pizzico di zucchero, poi mescola bene. Scalda un po’ di olio di sesamo in una pentola antiaderente, aggiungi poi la carne, salala e falla cuocere per 5 minuti mescolando.

Prepara infine un uovo all’occhio di bue. Quando anche il riso sarà pronto, potrai procedere con l’impiattamento.

Bibimbap coreano

Impiattamento

Metti il riso in una ciotola. Sopra al riso, al centro, metti un cucchiaio di salsa piccante e l’uovo all’occhio di bue sopra di essa. Disponi poi carne, spinaci, germogli di soia, funghi e carote attorno all’uovo in maniera circolare, in modo che si abbiano più spicchi di diverso colore, così da rendere il piatto visivamente armonico.

Ora non ti resta che mangiare! Ricorda di mescolare bene il tutto e di mangiare il tuo bibimbap con il cucchiaio (non con le bacchette). Buon appetito!

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile. Per ulteriori informazioni, segui il blog di Go! Go! Hanguk e non esitare a contattarci per vivere e studiare in Corea.