In Corea ti potrà capitare di ricevere un indirizzo come indicazione per andare in un determinato posto. La struttura di un indirizzo coreano, però, può confondere le idee, soprattutto se non sai leggere l’alfabeto hangeul. Ecco qui allora la nostra guida su come leggere un indirizzo coreano.

Struttura di un indirizzo coreano

L’indirizzo coreano è strutturato in maniera diversa da quello occidentale. Infatti, invece di partire dall’informazione più specifica aggiungendo man mano quelle più generali si va al contrario: si parte dall’informazione più generale per arrivare a quella più specifica. Si parte quindi dalla nazione, per poi aggiungere la provincia (se presente), la città, il quartiere o distretto, la via, il numero della via (perché la stessa via indica più strade, che quindi prevedono un numero diverso), il numero dell’edificio (che in un certo senso corrisponde al nostro numero civico) e infine il numero di interno. Il codice postale non sempre viene indicato, ma è necessario nel caso si effettui una spedizione. In questo caso si inserisce per ultimo, dopo il nome del destinatario ed è di 5 cifre.

Prendiamo come esempio l’indirizzo della sede di Go! Go! Hanguk in Corea:

서울특별시, 성동구, 아차산로7길 15-1, 306호.

L’indirizzo coreano traslitterato

Quando viene traslitterato, ossia scritto con il nostro alfabeto, l’indirizzo coreano prende per convenzione anche un ordine diverso. Le prime informazioni sono il numero della stanza e il numero civico, seguiti poi dal nome della via con il suo numero, il quartiere o distretto, la città e infine la nazione. È necessario conoscere questo ordine nel caso di spedizioni internazionali ed è strutturato in questo modo perché si basa sul modello americano.

Prendiamo di nuovo come esempio l’indirizzo della nostra sede coreana. Traslitterato sarà:

306-ho, 15-1, Achasan-ro 7-gil, Seongdong-gu, Seoul, South Korea.

Indirizzo coreano di Go! Go! Hanguk

Gli elementi che compongono un indirizzo coreano

Ora vediamo insieme i singoli elementi che compongono un indirizzo coreano.

1. Città

Partiamo dalla città. Esse sono sempre seguite da una desinenza che indica di che tipo di città si tratta. Una città senza funzioni amministrative particolari sarà semplicemente 시 (si), mentre le varie città metropolitane sono seguite da 광역시 (gwangyeoksi). Esistono 6 città metropolitane in Corea: Busan, Daegu, Incheon, Daejeon, Gwangju e Ulsan.

In questo elenco manca Seoul. Come forse hai potuto notare prima leggendo l’indirizzo in coreano, la città di Seoul è infatti seguita da un’altra desinenza: 특별시 (teukbyeolsi). Questo perché si tratta di una “città speciale” (la traduzione letterale di 특별시), cioè della capitale (che però si dice 수도, sudo) e quindi prevede un’indicazione diversa.

2. Provincia

Quando scriviamo l’indirizzo di un luogo situato in una città più piccola (시) è necessario indicare anche la provincia. Questa precede la città (perché ricordiamo, si va dall’informazione più generale per arrivare a quella più specifica) ed è seguita sempre dalla desinenza 도 (do). Esistono 9 province in Corea: Gyeonggi-do, Gangwon-do, Chungcheongbuk-do, Chungcheongnam-do, Jeollabuk-do, Jeollanam-do, Gyeongsangbuk-do, Gyeongsangnam-do e Jeju-do. Il sistema delle province funziona in modo un po’ diverso in Corea e la capitale e le città metropolitane non ne fanno parte, ma sono zone amministrative a sé stanti.

3. Quartiere o distretto

All’interno della capitale o di una città metropolitana, le varie zone sono suddivise in distretti, segnalati con la dicitura 구 (gu). All’interno di un 구 possono poi esserci varie aree denominate 동 (dong, paragonabili ai quartieri), che a loro volta possono dividersi in 가 (ga).

4. Strada

Le vie coreane sono chiamate (ro). Solitamente le 로 sono le strade più grandi (potremmo paragonarle a un viale), mentre le vie più piccole sono le , che si potrebbero paragonare alle vie. In uno stesso indirizzo possono esserci entrambe, perché, come abbiamo accennato all’inizio, una stessa via indica più strade: una principale e altre collegate a cui corrisponde un numero. Es. 연세로7안길 indica la via interna n°7 della Yeonse-ro.

5. Numero di interno

Dato che gli edifici in Corea sono tendenzialmente molto grandi, è necessario avere anche il numero di interno in cui si trova l’ufficio o l’abitazione che si sta cercando. Questo numero è contrassegnato nell’indirizzo coreano con 호 (ho).

Quelli che abbiamo visto finora sono gli elementi principali che compongono un indirizzo coreano. Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza e che questo articolo ti sia stato utile. Per altre informazioni e curiosità sulla Corea, continua a seguire il blog di Go! Go! Hanguk e non esitare a contattarci per vivere e studiare in Corea.