La cultura della Corea del Sud sta diventando sempre più popolare nel mondo, inclusa l’Italia, e sempre più persone vogliono studiare coreano in Corea. Per poterlo fare può essere necessario avere un visto, e ce ne sono di diverse tipologie.

In questo articolo ti spieghiamo quali opzioni ci sono per ottenere un visto in Corea studiando presso una scuola di lingua.

Visto turistico (tipologia C-3)

La dicitura “visto” in questo caso non è propriamente corretta, dato che con un passaporto italiano valido (per almeno 6 mesi) si può entrare in Corea senza particolari procedure o richieste di visto, fino a un massimo di permanenza di 90 giorni. Lo scopo principale è quello di visitare il paese per un breve periodo come turista.

In aeroporto in Corea, al controllo passaporti, verrà fornito a ogni turista un foglietto con la data di scadenza del permesso di soggiorno coreano. Custodisci questo foglio con te nel passaporto, e mostralo alle autorità competenti, se richiesto.

Con il visto turistico non è possibile lavorare o effettuare alcuna attività remunerativa. Si può, però, studiare e frequentare un corso di lingua coreana. In genere la procedura d’iscrizione a un corso di lingua in Corea è piuttosto semplice per chi intende stare meno di 3 mesi, seppur dipenda dalla scuola scelta.

*Da aprile 2020 gli accordi bilaterali tra Italia e Corea sono cambiati per via della pandemia mondiale legata al Covid-19, e per questo a oggi (22 settembre 2020) è necessario fare richiesta di un visto turistico di tipo C-3. Maggiori informazioni e aggiornamenti a riguardo sul sito del consolato coreano in Italia.

Visto di studio (tipologia D-2)

Si tratta del visto di studio per chi intende frequentare l’università in Corea del Sud, per un dottorato di ricerca oppure un Master presso una facoltà coreana. Il visto D-2 ha validità massima di 2 anni, ma può essere rinnovato in base alla durata del corso di laurea o del dottorato.

C’è da tener presente che per poter ottenere questo visto, tra i vari requisiti, è richiesta sia la lettera di raccomandazione del Rettore, sia un certificazione di iscrizione e frequenza dell’università italiana.
Per dettagli sulle iscrizioni puoi contattare direttamente l’università che ti interessa.

Ragazza che studia

Visto di studio (tipologia D-4)

Il visto D-4 si ottiene iscrivendosi a un corso di lingua coreana in Corea presso l’università. In Corea del Sud, infatti, solo le università coreane possono fare da sponsor per il visto studentesco, fino a un massimo di 2 anni. Il periodo di iscrizione minimo per ottenere un visto studentesco D-4 è di 6 mesi. Chi intende frequentare un corso di coreano presso l’università per 3 mesi non avrà bisogno del visto, ma può entrare in Corea da turista (come indicato per il visto C-3). Tuttavia, anche se non serve richiedere un visto è necessario possedere almeno un diploma di scuola superiore per procedere con l’iscrizione di 3 o 6 mesi.

Per poter ottenere un visto di studio D-4, tra i vari documenti, è richiesta la lettera di ammissione dell’università coreana, che si riceverà solo dopo aver completato la procedura d’iscrizione e dopo aver pagato la relativa retta scolastica. Con la lettera di ammissione si andrà in ambasciata coreana a Roma o in consolato coreano a Milano per fare richiesta ufficiale del visto. In genere si ottiene in poche settimane.

Con il visto D-4 è possibile entrare e uscire dalla Corea più di una volta, senza dover richiedere alcun permesso speciale, purché si sia in possesso di una Alien Registration Card valida (ARC, ovvero la carta di “residenza temporanea” da straniero in Corea). Per informazioni e supporto gratuito con l’iscrizione a un corso di lingua contatta il nostro staff.

Visto studio-lavoro (tipologia H-1)

Il visto studio-lavoro è il cosiddetto Working holiday visa. Dal 2015 i cittadini italiani di età compresa tra i 18 e i 30 (inclusi) hanno la possibilità di ottenere il visto H-1 per trascorrere un anno in Corea, lavorando e/o studiando.

Il Working holiday per la Corea non è dipendente dalla scuola di lingua, ciò vuol dire che si può frequentare un corso per tutto l’anno di durata del visto, oppure ci si può iscrivere per un periodo più breve e sfruttare il visto per lavorare, o non iscriversi affatto a un corso.

Per maggiori informazioni sulla richiesta del Working holiday visita il nostro sito, o contatta l’ambasciata coreana per conoscere in dettaglio le scadenze e le modalità di richiesta.

Per altre tipologie di visto, di lavoro, di insegnamento, di attività commerciali e quant’altro, ti consigliamo di visitare il sito dell’Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia.

Se invece vuoi iscriverti a un corso di lingua coreana in Corea contatta il nostro staff italiano.