Molti tra gli appassionati di cultura coreana vorrebbero approcciarsi allo studio della lingua, ma non tutti sono pronti per andare in Corea. Allora, come si può imparare il coreano  restando in Italia e studiando nel tempo libero? In questo articolo ti diamo alcuni suggerimenti su come crearti una buona base di coreano studiando da autodidatta.

Per una base di grammatica

Ovviamente per imparare una lingua non basta guardare serie televisive in lingua originale e imparare parole a caso, ma c’è sempre bisogno di una dose di grammatica. Se non sei ancora sicuro di volerti davvero cimentare nello studio del coreano, puoi partire con le risorse gratuite di Talk To Me In Korean. Il sito è in inglese, ma le lezioni sono spiegate in modo molto chiaro e utile. Ogni lezione contiene un PDF e un file audio, così che tu possa capire sia come si scrivono sia come si pronunciano le espressioni prese in esame. Inoltre, se non hai molto tempo da dedicare solo allo studio del coreano, puoi sempre ascoltare i file audio durante il tragitto casa-scuola o scuola-lavoro. Ovviamente fare solo questo non basterà, ma è comunque un ottimo modo per approcciarsi a questa lingua.

Se invece preferisci avere dei libri sottomano, ne esistono tantissimi; la maggior parte però sono in lingua inglese. Tra i tanti citiamo sia i libri di Talk To Me In Korean (che però non aggiungono molto rispetto alle risorse che puoi trovare online) e “Korean From Zero” e “Korean Grammar In Use”, anch’essi molto validi. Una volta deciso di intraprendere seriamente lo studio della lingua coreana, i libri sono imprescindibili, perché ovviamente avrai bisogno di fare anche degli esercizi.

Se non ti trovi bene con un libro con spiegazioni in inglese, esistono anche poche risorse in italiano. Una di queste è il libro della Hoepli “Corso di lingua coreana”, ricco di esercizi, ma da affiancare sempre ad altri materiali perché, a mio avviso, presenta alcune lacune.

Imparare le parole

La grammatica non è tutto in una lingua e per questo bisogna armarsi di una buona dose di memoria e imparare tante parole. L’ideale è memorizzare un tot di parole nuove ogni giorno, ma ovviamente questo non è sempre possibile e dipende anche da quanto tempo puoi dedicare allo studio. Molte persone si trovano bene con il buon vecchio metodo di leggere, ripetere e copiare più volte le parole su un quaderno, mentre altre ritengono questo sistema poco efficace. Ognuno ha infatti il proprio metodo di apprendimento. In ogni caso, esistono delle app di grande aiuto per imparare le parole nuove. Tra queste ne segnaliamo tre.

La prima è la famosissima Duolinguo, che permette di imparare parole nuove inserendole all’interno di frasi. Una volta scaricata, puoi impostare la durata del tuo apprendimento quotidiano (da 5 a 20 minuti al giorno) e l’orario in cui vuoi che l’app ti invii una notifica per ricordarti di studiare.

Un’altra app utilissima è Quizlet. In questa applicazione puoi scaricare alcuni set di parole già pronti oppure creare dei set tuoi, per esempio inserendo le parole nuove trovate nel capitolo del libro che stai studiando. Ci sono più modalità di apprendimento all’interno di uno stesso set: con flashcard, con domande a risposta multipla e tramite l’inserimento della traduzione corrispondente. È anche possibile una modalità di apprendimento mista.

Infine segnaliamo Naver Dictionary. È uno dei migliori dizionari online per imparare la lingua coreana e aprendolo quotidianamente ti presenta una parola o espressione del giorno con relativa traduzione. L’applicazione è inoltre utile anche perché presenta un collegamento diretto con il traduttore Papago. Nonostante si debba sempre diffidare dei traduttori automatici, può comunque tornare utile per farsi un’idea di quello di cui si sta parlando o di come impostare una frase. Al momento però, Papago funziona bene soltanto nella combinazione coreano-inglese. La combinazione coreano-italiano esiste, ma per ora è meglio evitarla.

Ragazze che parlano

Parlare con i madrelingua

Ovviamente per imparare una lingua c’è bisogno di fare tanta pratica, cosa molto difficile quando si studia da autodidatta. Per fortuna però esistono delle applicazioni che permettono di conoscere madrelingua che studiano a loro volta la tua lingua. Puoi quindi conoscere coreani che studiano italiano e fare uno scambio linguistico. Scambiandovi messaggi, potrai esercitarti parlando attivamente in coreano e ricevere un feedback da un madrelingua. Allo stesso modo ti sarà possibile ricambiare aiutandolo a tua volta. Due applicazioni di questo tipo sono Hello Talk e Tandem. Entrambe consentono anche di effettuare chiamate, così da potersi esercitare anche nel parlato.

Molti preferiscono fare uno scambio linguistico faccia a faccia: dopo aver parlato per un po’ tramite l’applicazione, se abitate nella stessa zona potete accordarvi per un incontro. Nonostante questo sia uno tra i metodi più efficaci per fare pratica, raccomandiamo molta prudenza. Si tratta pur sempre di persone conosciute tramite un’applicazione, quindi è meglio incontrarsi sempre e solo in luoghi pubblici.

Ascolto

Non sempre è possibile fare direttamente conversazione con dei madrelingua. Ma per fortuna esistono anche altri metodi per migliorare le proprie abilità di comprensione orale. Oltre a eventuali esercizi di ascolto presenti nei libri, un metodo molto utile è quello di guardare drama o film in coreano con i sottotitoli. In particolare, sul sito Viki.com si possono trovare drama in cui è possibile attivare la modalità learning, che mostra sottotitoli sia in coreano sia nella tua lingua. In questo modo potrai concentrarti sull’ascolto, controllare cosa viene effettivamente detto in coreano e verificarne il significato. Se ti interessa l’argomento, abbiamo parlato sul nostro blog delle parole più usate nei drama coreani.

Anche ascoltare canzoni coreane può essere utile per imparare parole nuove e migliorare la comprensione. Inoltre, ascoltandole spesso, imparerai probabilmente molte espressioni di uso comune e piano piano sarai in grado di riconoscerle tra una canzone K-pop e l’altra.

Questi sono i nostri consigli su come imparare il coreano da autodidatta. È pur vero però che, arrivati a un certo punto, progredire da soli sarà sempre più difficile. Per questo, il metodo migliore rimane sempre quello di studiare coreano in Corea frequentando una scuola, soprattutto se vuoi superare l’esame TOPIK di coreano.

Da oggi puoi anche studiare coreano online, con il nostro corso di 10 settimane in collaborazione con la Hanyang University. Clicca sulla pagina del corso e scopri il contenuto delle lezioni e come iscriverti. Il corso è disponibile in inglese al momento.

Per saperne di più, non esitare a contattarci e continua a seguire il nostro blog.