Se hai deciso di vivere e studiare in Corea per un medio-lungo periodo avrai di sicuro bisogno di un alloggio confortevole dove stare.
Le opzioni sono varie: dormitorio universitario, goshiwon, famiglia coreana oppure share house. La scelta dipenderà da diversi fattori, sia economici che logistici. In questo articolo vogliamo parlare di com’è la vita in una share house in Corea.

Cosa significa share house?

La share house è un appartamento condiviso con più persone, con varie stanze da letto e delle aree comuni. Le share house sono gestite da agenzie immobiliari, e si trovano in varie zone della città.

Grazie ai suoi prezzi contenuti e alla possibilità di vivere in un ambiente internazionale, le share house sono un’opzione molto popolare anche tra i coreani, soprattutto se studenti o lavoratori che hanno dovuto spostarsi nelle grandi città.

Le share house in Corea si trovano sia in quartieri centrali, come Gangnam, o quartieri universitari, ma anche in zone più periferiche. Inoltre ci sono appartamenti misti, ma anche appartamenti female-only, se sei una ragazza e preferisce vivere solo con altre ragazze.

Camera da letto share house in Corea

Vivere in una share house in Corea: i Pro

Prima di tutto il costo. Chi decide di vivere in una share house dovrà pagare un deposito iniziale, ma nulla di comparabile ai depositi richiesti per gli appartamenti privati (che spesso vanno intorno a migliaia di euro).

Inoltre, le bollette sono solitamente già incluse nel prezzo dell’affitto, il che vuol dire che saranno già divise con gli altri coinquilini per un prezzo forfettario.

Le stanze sono ammobiliate. Viene richiesto il pagamento dell’affitto del bedding set, il set da letto che comprende materasso, lenzuola, coperte e cuscini. Solitamente è un solo pagamento iniziale. Le stanze invece hanno già letto, scrivania, sedia, armadio, e altri accessori in base al tipo di stanza scelta.

Si può scegliere tra stanza privata e stanza condivisa con 2 o più persone dello stesso sesso. Il prezzo della stanza privata è superiore a quella condivisa, ma dà l’opportunità di avere un po’ di privacy all’interno della casa.

Un ulteriore vantaggio della vita in share house in Corea è la possibilità di fare amicizia con gente di tutto il mondo. Solitamente la media di età di inquilini è tra i 18 e i 35 anni, per lo più studenti, ma anche lavoratori, di nazionalità sia coreana che straniera. Lo scopo, infatti è proprio di agevolare lo scambio interculturale e linguistico, aiutandoti a far pratica della lingua coreana, e imparando usi e costumi del luogo. Spesso vengono organizzati anche eventi a tema sia nella stessa share house che con inquilini di altri appartamenti.

Vivere in una share house in Corea: i Contro

Condividere la casa con altre persone significa scendere a compromessi. Ad esempio, può capitare che il bagno sia occupato, facendoti rischiare di fare tardi a scuola, oppure che il tuo vicino di stanza sia particolarmente rumoroso. Ovviamente per problemi gravi di convivenza potrai chiedere aiuto al manager della casa, ma per le questioni di vita quotidiana i compromessi sono l’unica via.

Altro punto che potrebbe infastidire alcuni è la propria concezione di ordine e pulizia, nelle aree comuni o nella stanza condivisa. Troverai sempre qualcuno pigro che non ha lavato le stoviglie dopo aver mangiato, o che lascia cose in giro sul tavolo della cucina. A quel punto basta parlarne e risolvere la situazione civilmente, prima di far intervenire il manager dell’appartamento.

Salone in share house in Corea

Regole in share house

Ogni share house ha le proprie regole da seguire, che rispecchiano in generale le regole di vita in Corea. Una tra queste è la raccolta differenziata. Fai bene attenzione a cosa gettare nella spazzatura, e quando questa va portata fuori. Un’altra riguarda il fumo: è severamente vietato fumare in casa.

Altre regole sono relative al funzionamento dell’aria condizionata o del pavimento riscaldato, nelle case che ne hanno uno, o che riguardano le fasce orarie in cui si può fare più rumore (ad esempio parlare al telefono ad alta voce). Per qualche curiosità sulle case coreane puoi leggere il nostro articolo.

Nella maggior parte delle share house non è possibile far pernottare un amico o parente in casa, però non tutte le case sono uguali, quindi chiedi magari prima di prendere iniziative. È sempre bene leggere attentamente il contratto prima di trasferirsi, e chiedere se hai dei dubbi, prima di fare qualche brutta figura.

Costo e prenotazione di una share house in Corea

Per trovare una stanza in una share house in Corea puoi contattarci, e ti manderemo per email le opzioni in base alle tue necessità. Tieni presente che le disponibilità sono di solito comunicate un mese o un mese e mezzo prima dalla data di check-in, quindi non sempre sarà possibile prenotare una stanza prima di un mese dall’arrivo in Corea.

Per quanto riguarda il costo, i prezzi sono molto più bassi rispetto ad altri paesi asiatici, come il Giappone. Il prezzo mensile di un affitto in stanza singola è intorno a 600-700,000 won al mese (circa 400-500 euro) incluse le bollette, mentre le stanze doppie scendono a 400-500,000 won mensili (circa 300-350 euro). Il prezzo delle bollette è fisso, solitamente intorno a 50,000 won al mese (circa 40 euro). Questo per quanto riguarda le zone più centrali, ma i prezzi sono più bassi se ci si sposta dal centro, pur sempre in zone ben collegate con i mezzi pubblici.

Contattaci se vuoi studiare in Corea e hai bisogno di aiuto con l’iscrizione a un corso di lingua e con la ricerca dell’alloggio. Ti forniremo tutte le informazioni necessarie in base alle tue esigenze.