Il Natale in Corea (크리스마스, ossia la traslitterazione in alfabeto hangul di Christmas) non è molto sentito come invece accade in Occidente. Certo, è comunque considerato un giorno di festa in cui scuole e uffici rimangono chiusi, ma i festeggiamenti durano un giorno soltanto. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche di questa festività in Corea.

Albero di natale in Corea

L’atmosfera

Il Natale in Corea non è molto sentito come da noi, ma questo non significa che non lo si festeggi. Una volta finito Halloween, i negozi e soprattutto i coffee shop sostituiscono immediatamente le decorazioni di questa festività con quelle della seguente, ossia il Natale. Può anche capitare di trovare posti in cui per un breve periodo sono presenti entrambe le decorazioni. In ogni caso, scordiamoci di trovare luminarie ovunque come invece accade in Italia. Si possono però sicuramente trovare alberi di Natale nelle piazze principali.

La concezione del Natale in Corea si divide principalmente in due: come festa per coppie o, per i cristiani, come festa religiosa da passare con la famiglia.

Un secondo San Valentino?

La maggior parte dei coreani, così come accade in Giappone, vede il Natale come una festa per coppie, simile a un secondo San Valentino. Se si è quindi nel mezzo di una relazione, si passerà sicuramente la giornata di Natale in modo romantico con la propria dolce metà. Per raggiungere l’apice del romanticismo, molti coreani cercano di far coincidere il traguardo dei cento giorni di relazione con la giornata di Natale. In una relazione infatti, prima dell’anniversario, il raggiungimento dei cento giorni insieme è considerato una ricorrenza speciale. Per questo motivo quindi, il 17 settembre è detto Gobaek day (고백데이, ossia Confession Day). Durante questa giornata è comune dichiararsi alla persona che ci piace così, in caso di risultato positivo, la ricorrenza dei cento giorni di relazione coinciderà proprio con il giorno di Natale.

Festa religiosa

Nonostante la religione più diffusa in Corea sia il Buddismo, circa il 30% della popolazione è cristiana (per la maggior parte protestante). Questa fetta di popolazione quindi trascorre il Natale come una ricorrenza religiosa, andando prima a messa e poi passando il resto della giornata insieme alla famiglia. Questo però non vieta a un coreano cristiano di festeggiare la giornata con il proprio partner una volta terminata la celebrazione in chiesa. Ovviamente la scelta di passare il Natale in un modo o nell’altro varia da persona a persona.

Confezioni natalizie da Starbucks in Corea

Attività

I coreani single e non cristiani passano solitamente il Natale con la famiglia o con gli amici e un’attività tipica di questa giornata è lo shopping. Molti invece vanno al cinema a vedere un film a tema natalizio.

Per quanto riguarda i regali di Natale, non sempre sono contemplati. Solitamente si regala una torta natalizia oppure altri cibi o generi di prima necessità se si è invitati a casa di qualcuno. Le coppie invece sono solite farsi regali speciali.

Cibi natalizi

Non essendo una festa tradizionale, non esiste un vero e proprio cibo coreano tipico natalizio. Durante il Natale si consuma quindi il cibo coreano di tutti i giorni. Dato che però la torta è uno dei regali più diffusi, le torte con decorazioni natalizie sono il cibo più popolare durante questa festività. Spesso si tratta di torte gelato o ripiene di panna con un piccolo alberello di Natale in pasta di zucchero. Se dunque dobbiamo individuare il cibo coreano tipico del Natale, si tratta proprio della torta.

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile e per altre informazioni, segui il blog di Go! Go! Hanguk e non esitare a contattarci per vivere e studiare in Corea.